Zerinol®

Il mal di gola, quando arriva, ci sembra sempre uguale perché comuni sono i suoi sintomi: gola secca e arrossata, senso di bruciore e difficoltà a deglutire. Ma il fatto che ci siano sintomi tutti uguali non vuol dire che lo siano davvero. A seconda di quale sia la sua natura e di quale zona colpisca, il mal di gola può avere sintomi e complicanze diverse.

Faringite

La faringite è il mal di gola più comune ed è quello che coinvolge la faringe. È quello che identifichiamo normalmente appunto come “IL mal di gola”. Se di natura virale spesso è accompagnato da altri sintomi influenzali come congestione nasale, raffreddore e una leggera febbre. Ma tutti i sintomi scompaiono tra i 2 e i 5 giorni. Per quanto fastidiosa, è la forma più leggera e transitoria di mal di gola.

Più complessa, seppure sempre in forma acuta, è la faringite da infezione batterica. Infatti, i sintomi tipici del mal di gola tendono ad essere più gravi, a durare più a lungo e ad essere associati ad altri sintomi fastidiosi come febbre elevata.

I sintomi possono perdurare anche più di una settimana e, a differenza delle infezioni virali, le cui cure sono di tipo lenitivo ma i cui sintomi scompaiono da soli, il mal di gola batterico frequentemente ha bisogno di una terapia antibiotica.

Laringite

Scendendo verso le vie respiratore troviamo la laringe, sede delle corde vocali. Quando l’infezione colpisce questo tratto sono proprio le corde vocali a farne le spese, causando, oltre ai soliti dolori tipici della faringite, anche raucedine, quindi voce bassa e difficoltà a parlare.

Tonsillite

Le vie respiratorie sono una zona complessa e altamente iperconnessa. Infatti, uno degli effetti collaterali della faringite è l’infezione delle tonsille, quegli organi della gola posti ai lati dell’ugola che svolgono una fondamentale funzione di difesa proprio dell'apparato respiratorio. Quando si infiammano si parla di tonsillite, in cui le tonsille si ingrossano e su cui si formano delle placche abbastanza dolorose.

Tracheite

La trachea è l’ultima zona delle alte vie respiratorie, e sono l’ultimo passaggio prima dei bronchi. Quando è questa zona che viene infettata, ai dolori del mal di gola si aggiungono anche sintomi come la tosse e bruciore.

 

Le informazioni contenute in questa pagina sono da intendersi a titolo informativo e non sostituiscono in nessun caso assistenza o consiglio medico.